Musulmani in Italia

Test di autoverifica – cosa sai dell’Islam?

Breve introduzione all’Islam in 15 domande

1) Come è corretto definire i fedeli della religione nata in Arabia nel 610 d.C.?
a. Maomettani
b. Mussulmani
c. Islamici
d. Musulmani

2) Quali sono le tre città sante dell’islam?
a. Mecca, Medina, Bisanzio
b. Mecca, Medina, Gerusalemme
c. Mecca, Roma, Bisanzio
d. Mecca, Yathrib, Medina

3) Quali sono i quattro principali profeti dell’Islam?
a. Abramo, Mosè, Gesù, Muhammad
b. Adamo, Noè, Giovanni Battista, Muhammad
c. Noè, Giacobbe, Davide, Muhammad
d. Noè, Salomone, Gesù, Muhammad

4) A quale tipo di religione appartiene l’Islam?
a. L’Islam è un monoteismo critico
b. L’Islam è un monoteismo abramitico
c. L’Islam è un monoteismo che risale a Mosè
d. L’Islam è la religione monoteistica rivelata a Ismaele.

5) Chi è Muhammad?
a. Un uomo santo e illuminato
b. Un uomo perfetto e senza macchia
c. Il re degli Arabi
d. L’ultimo dei profeti ed il sigillo della profezia

6) Che cos’è il Corano?
a. Il Libro sacro dell’Islam scritto da Muhammad
b. Il Libro sacro degli Arabi
c. Il Libro sacro dell’Islam che raccoglie la rivelazione
d. Il Libro sacro dei Sunniti

7) Musulmano è sinonimo di arabo?
a. Si, Muhammad e tutti i suoi seguaci erano arabi
b. Si, tutti i musulmani sono arabi
c. No, musulmano vuol dire seguace di Maometto
d. No, musulmano significa sottomesso a Dio

8) Verso quale direzione pregano i musulmani?
a. Verso Oriente
b. Verso Occidente
c. Verso Mecca
d. Verso Medina

9) Attualmente, nel 2013, in che anno ci troviamo secondo il calendario islamico che inizia con l’anno dell’Egira (622 d.C.)?
a. 1391 a.E.
b. 1392 a.E.
c. 1390 a.E.
d. 1434 a.E.

10) Chi erano Khadigia, Aisha, Fàtima?
a. La prima moglie, la seconda moglie, la figlia preferita del Profeta
b. La sorella, la moglie, la figlia del Profeta
c. La prima moglie, la moglie più giovane, la figlia del Profeta
d. La madre, la prima figlia, la seconda figlia del Profeta

11) Quando donne può sposare un musulmano?
a. 21, quante ne sposò Muhammad
b. 4 per volta
c. Massimo 4 in tutta la vita
d. Oggi, in tutti gli stati arabi, solo una.

12) Che cosa c’è a Mecca?
a. La tomba di Muhammad
b. La Kaaba
c. La tomba di Abramo
d. La prima copia del Corano

13) Che cos’è una moschea?
a. Un luogo consacrato
b. La casa di Dio
c. Uno spazio per pregare
d. Un luogo dove si celebra la funzione religiosa

14) Quali fra questi animali è proibito mangiare per un musulmano?
a. Cammello, suini, pollame
b. Mulo, suini, serpente
c. Suini, serpente, pollame
d. Mammiferi rapaci, suini, bovini

15) Un musulmano può sposare una donna Copta?
a. Si
b. No
c. Si, solo se si converte all’Islam
d. No, può averla solo come concubina

Risposte commentate al test

  1. Come è corretto definire i fedeli della religione nata in Arabia nel 622 d.C.?
    Musulmani
    I seguaci dell’Islam si chiamano musulmani, dall’arabo muslim. La parola Islàm significa “sottomissione alla volontà di Dio”; è un nome che deriva dal verbo salama (aslama in IV forma verbale) “sottomettersi alla volontà di Dio” e il participio di questo verbo è muslim, da cui deriva musulmano e che sta ad indicare chi si sottomette alla volontà di Dio. E’ sbagliato scrivere “mussulmano”, in uso nel XIX secolo e agli inizi del XX. Ancor più sbagliato definire i musulmani “maomettani”., in quanto si ritengono seguaci di Dio e non di un uomo. Muhammad è “solo un uomo”.
  2. Quali sono le tre città sante dell’islam?
    Mecca, Medina e Gerusalemme
    La città santa per eccellenza è Mecca, ma non perché vi nacque Muhammad. Mecca contiene il santuario della Kaaba, un cubo nel cui angolo esterno di SE si trova la Pietra Nera, considerata dai non-musulmani come una meteorite. Secondo la tradizione, la Kaaba fu fatta discendere da Dio sulla Terra e ricostruita da Abramo e dal figlio Ismaele dopo il Diluvio Universale che l’aveva distrutta. Ogni musulmano che ne abbia la capacità (mezzi finanziari e buona salute) è tenuto a fare il pellegrinaggio a Mecca almeno una volta nella vita.
    La seconda città santa è Medina (Madinat an-Nabi), la città-oasi di Yathrib che poi fu chiamata “La città del Profeta”. A Medina è stato inumato Muhammad. Dall’anno del trasferimento da Mecca a Medina (622) è stato fatto partire il calendario islamico all’epoca del suo secondo successore politico e spirituale (Khalìfa, “califfo”).
    L’altra città santa è Gerusalemme. Verso Gerusalemme ci si prosternava nella preghiera fino ai primi mesi dell’Egira, da Gerusalemme partì Maometto per il suo “viaggio notturno” verso i cieli e da Gerusalemme avrà inizio, alla fine dei tempi, lo scontro tra Cristo e l’anti-Cristo, preludio del giudizio universale (o “Giorno della religione”, Yawm ad-din).
  3. Quali sono i quattro principali profeti dell’Islam?
    Abramo, Mosè, Gesù, Muhammad Abramo è detto nel Corano, “non ebreo né cristiano” ma hanìf, monoteista; Mosè fu l’unico Profeta ad ascoltare Dio; Gesù, figlio di Maria, nato per immacolata concezione e particolarmente venerato dal Sufismo. Muhammad considerato il sigillo della profezia, colui che completa e chiude la rivelazione.
  4. A quale tipo di religione appartiene l’Islam?
    L’Islam è un monoteismo abramitico
    L’Islàm è un monoteismo fatto risalire ad Abramo. Un monoteismo rigido che respinge l’idea e la possibilità di associare a Dio (Allah) altre forme di sacralità. È vietato il culto dei santi e la critica più accesa che viene rivolta al Cristianesimo è quella di “associare” a Dio altre divinità, quando si dice che Gesù è figlio di Dio e lui stesso Dio, oppure quando si parla di Trinità.
  5. Chi è Muhammad?
    L’ultimo dei profeti ed il sigillo della profezia
    Muhammad è l’ultimo dei profeti e, secondo i musulmani, dopo di lui non ci saranno altri profeti. Per questo è chiamato pure il “sigillo della profezia”. Maometto è considerato il migliore degli uomini ma non necessariamente infallibile, malgrado la tesi della infallibilità sia dedotta dai musulmani sulla scorta di affermazioni presenti nel Corano, quindi attribuite a Dio, secondo cui “chi non obbedisce al Profeta non obbedisce a Dio”. La questione è controversa.
  6. Che cos’è il Corano?
    Il Libro sacro dell’Islam che raccoglie la rivelazione
    Il Corano è il Libro sacro dell’Islam in cui è raccolta la rivelazione. È diviso in 114 capitoli, detti Sure, che contengono versetti rivelati a Mecca o a Medina. Nel Corano si trovano le rivelazioni ricevute da Muhammad soprattutto attraverso l’angelo Gabriele (Gibril). Tali rivelazioni furono raccolte e trascritte già durante la vita di Muhammad, ma la raccolta definitiva fu completata dal terzo califfo ‘Uthmàn. Tale redazione è accettata da tutti i musulmani, ma gli sciiti aggiungono pochi altri versetti.
  7. Musulmano è sinonimo di arabo?
    No, musulmano significa sottomesso a Dio
    No, musulmano non è sinonimo di arabo. Già qualche anno dopo la morte del profeta si convertirono all’Islam, in seguito alle conquiste militari, popoli non arabi del Nord Africa e del Vicino Oriente come i Persiani. Oggi gli Arabi sono solo il 20% dell’oltre il miliardo di musulmani che vivono in 5 continenti.
  8. ‘Verso quale direzione pregano i musulmani?
    Verso Mecca
    I musulmani pregano verso Mecca, da direzioni quindi diverse, a seconda della località in cui si trovano. Mecca si trova nella parte centro-occidentale della Penisola arabica. In ogni moschea c’è un Mihràb, cioè una nicchia che indica la direzione di Mecca, e un minbar, un pulpito da cui prende la parola il khatìb, che pronuncia la khutba durante la preghiera comunitaria del mezzogiorno del venerdì. Spesso i musulmani viaggiano con una bussola che indichi loro la direzione verso cui pregare, la direzione di Mecca.
  9. Attualmente, nel 2013, in che anno ci troviamo secondo il calendario islamico che inizia con l’anno dell’Egira (622 d.C.)?
    1434 a.E.
    L’anno 1 per i musulmani è il 622, l’anno in cui Muhammad con i suoi seguaci lasciò Mecca e si rifugiò a Medina, cioè l’anno 1 dell’Egira. Quindi in teoria si dovrebbe sottrarre da 2013 622, ottenendo 1391. In realtà non è così perché l’anno per i musulmani è conteggiato secondo il calendario lunare. più corto di quello solare di 11 giorni e qualcosa. Oggi ( 2013 era ristiana) infatti, per i musulmani, è il 1434 a.E. (anno dell’Egira).
  10. Chi erano Kadigha, Aisha, Fatima?
    La prima moglie, la moglie più giovane, la figlia del Profeta
    Khadiga era la prima moglie del Profeta, la sposò quando lui aveva 25 anni e lei 40. In buona sostanza Maometto era più giovane di 15 anni. Finché rimase in vita, fu la sua unica moglie. Aisha fu la moglie più giovane che sposò poco più che bambina, a 12 anni (lui ne aveva 50). Fatima fu la figlia preferita del Profeta, in quanto gli assicurò una progenie. Fu moglie di Ali, cugino del padre e in seguito quarto califfo dell’Islam, considerato il principale punto di riferimento degli sciiti.
  11. Quando donne può sposare un musulmano?
    4 per volta
    Mentre un cristiano può sposare solo una donna, perché il divorzio e nuove nozze dopo di esso sono proibiti, un musulmano non ha questi limiti per quanto riguarda le donne che può sposare legalmente. Ne può sposare fino a un massimo di 4, che vivano contemporaneamente. In alcuni paesi, come la Tunisia, la legge dello Stato vieta la poligamia, che però nel mondo islamico è relativamente diffusa. Se i musulmani hanno in genere una sola moglie, è spesso per ragioni economiche.
  12. Che cosa c’è a Mecca?
    La Kaaba
    A Mecca c’è il santuario della Kaaba, secondo la tradizione calata dal Cielo da Dio, ricostruita da Abramo ed Ismaele dopo il Diluvio Universale. Essa è segno del patto fra uomo e Dio.
  13. Che cos’è una moschea?
    Uno spazio per pregare
    La moschea è uno spazio adibito alla preghiera. Non ha nessuna dimensione sacrale, a differenza delle Chiese che ospitino le sacre specie. Qualsiasi luogo può essere usato come moschea, anche un marciapiede, un cortile, un campo, un’area desertica.
  14. Quali fra questi animali è proibito mangiare per un musulmano?
    Mulo, suini, serpente
    A differenza di quanto comunemente si crede, non è solo la carne di maiale ad essere vietata, ma – al pari della Torah – anche la carne di altri animali come il mulo ed il serpente, oppure la carne dei rapaci.
  15. Un musulmano può sposare una donna Copta?
    SiUn musulmano può sposare una copta (cristiana), un’ebrea o una mazdea, ma non può sposare una politeista, un’atea o una donna di religione diversa dall’Islam, Ebraismo, Cristianesimo o Mazdeismo. Una donna musulmana può sposare solo un musulmano.